Un grido ermetico per l’amata Astrologia


Uno dei prodotti forse meno piacevoli della forma mentis dell’uomo moderno occidentale è la necessità assoluta, e quindi senza possibilità di scelta, di aderire ad un modello analitico e razionale che taglia completamente fuori altre dimensioni del pensiero, relegandole a zone buie, pericolose e “patologiche”. E’ qualcosa di cui si può fare facilmente esperienza attraverso l’incontro, spesso nel disagio, con alcune correnti dell’arte, oppure trascorrendo qualche ora con persone che hanno perso il contatto con la realtà e che vivono totalmente immersi nel delirio, schiavi di un mondo di fantasia ormai diventato l’unica realtà. Ma anche la persona normalmente funzionante, e che si aggrappa al pensiero convenzionale e socialmente accettato, difficilmente cercherà qualcosa al di fuori del mondo che percepisce come unico […]