Luna Piena del Cervo (9 luglio 2017)


Siamo arrivati alla Luna Piena di Luglio, appartenente alla lunazione delle Erbe, che avrà il suo massimo splendore il 9 luglio 2017 alle ore 6:08 (ora italiana).

Il Cielo della Luna Piena del 9 Luglio 2017
La tradizione magica appartenente alla stregoneria attribuiva, e attribuisce tutt’ora per chi coltiva questo percorso, un grande potere a questo momento dato che adesso avviene un ampliamento naturale delle facoltà psichiche. Il Sole è caldo e splendente e ha la capacità di seccare la terra e questo ha un riflesso anche sulla psiche, dato che il mondo delle emozioni, ritenuto umido e prolificante, può essere corretto e asciugato, liberandolo delle parti sgradite. Questa caratteristica di “seccare” ciò che è umido è proprio ciò che rende il pensiero tagliente e focalizzato sugli obiettivi: con questo caldo, in effetti, quanti hanno desiderio di sprecare energie a coltivare stati d’animo senza possibilità di sbocco?
Tutto, nel Cielo di questi giorni, sembra parlare di una intensificazione che avverrà soprattutto sul piano emozionale e mentale: come ho già avuto modo di descrivere in altri articoli sulla Luna, al Luminare della notte sono collegate tutte le emozioni e di conseguenza le reazioni che abbiamo di fronte a quello che ci capita nella vita. La Luna, come principio psicologico, è la sintesi di tutte le tendenze, alcune ereditate e altre che si sono formate attraverso l’educazione, con le quali dobbiamo imparare a fare i conti.
La Luna diventa Piena ogni mese quando, nel suo percorso attraverso l’eclittica zodiacale, si oppone al Sole e il 9 luglio questo avverrà nel segno del Capricorno, in stretta congiunzione a Plutone e in quadratura (anche se piuttosto larga) a Giove che si trova nel segno della Bilancia.
La presenza di Urano nel segno dell’Ariete, sebbene lontano per gradi all’aspetto preciso, assieme ai pianeti in Cancro (Sole e Marte) mette l’accento sulla collocazione dei pianeti sulla Grande Croce dei segni Cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno) che generalmente è foriera di cambiamenti e rivoluzioni esplosive.
Ma non è tanto sul piano del cambiamento che questa Luna Piena metterà l’accento, bensì sulla necessità di calibrare i propri passi e di vedere quali parti di sé si mette in gioco quando il gioco si fa veramente duro.
Ognuno di noi, in questi giorni, si sarà accorto esserci qualche tema specifico e circoscritto nella propria vita che ha il potere di far perdere l’equilibrio, di portarci a pensare e dire cose poco nobili e, per alcuni, a manifestare platealmente dei lati ombra che si preferirebbe non facessero parte del proprio bagaglio emotivo.
Tutti questi aspetti hanno adesso la possibilità di vedere la luce.
Sebbene a tutti noi piaccia saperci composti e misurati nelle reazioni, liberi da emozioni negative, alcuni piccoli dettagli astrologici e simbolici parlano invece della possibilità di incontrare la propria ombra e, resistendo alla tentazione di fuggire inorriditi, avviarci verso un piccolo progresso ed evoluzione che favorirà la maturazione.

Plutone, l’Ombra e i demoni

“Come diceva Machig, qualsiasi cosa blocchi la nostra completa libertà interiore è un demone. (…) Quando cerchiamo di combattere o reprimere le nostre parti disconosciute che io chiamo demoni, essi riacquistano potere e sviluppano resistenza.”
(Tsultrim Allione)
Luna Piena e Plutone sono un’accoppiata potente e offrono l’opportunità di portare a galla e risolvere alcuni nodi emozionali profondi, spesso mascherati da paure irrazionali e vicini al panico.
In questa giornata di Luna Piena in India e in Nepal viene festeggiato il Guru Purnima, la festa dedicata alla devozione al Guru (il maestro) che è l’unico che ha la facoltà di dissipare l’ignoranza del discepolo e liberarlo dalle proprie afflizioni. Ed è così che con questo plenilunio è possibile, favoriti dagli astri, rivolgere un ringraziamento a coloro che, attraverso un gesto d’amore, ci hanno guidati liberandoci dal velo dell’ignoranza o, se questo non è ancora avvenuto, cominciare a muoverci per favorire questo processo.
Il concetto di maestro è purtroppo, al giorno d’oggi, abusato. Ognuno, pensando ai maestri, si rivolgerà ad un pensiero diverso, ma quello che conta è che Plutone e Luna in questo momento metteranno sul piatto della bilancia i lati meno nobili della nostra natura che sono appunto collegati all’ombra e a ciò che resiste all’integrazione delle parti e, trattandosi della Luna, saranno soprattutto caratteristiche e cattive abitudini mentali che in questo momento potranno essere affrontate.
Il riflesso del maestro prende corpo attraverso la consapevolezza di ciò che c’è da fare, non nella speranza di essere perfetti, ma nella speranza di raggiungere una maggior libertà. Senza cadere vittima di personalismi, in prima battuta (per chi non ha intrapreso un percorso spirituale o di evoluzione) è riflesso del maestro qualsiasi persona sia d’aiuto nel percorso di liberazione dai propri ostacoli interiori: uno/a psicoterapeuta, un/A maestro/a di yoga o meditazione, una guida. Ma è necessario ricordare che la presenza del maestro è uno sprono alla crescita e non un sostituto delle figure genitoriali insoddisfacenti.
E’ possibile in questo momento, soprattutto per chi ha degli aspetti nel tema natale tra Luna e Plutone (di cui ho parlato espressamente qui) lavorare proprio su questi lati meno evoluti al fine di iniziare a conoscerli e a comprenderli un po’ meglio dato che il plenilunio accelererà soprattutto le dinamiche distruttive.
La congiunzione tra Sole e Marte stimolerà l’impazienza e quindi è sconsigliabile, in questi giorni, prendere decisioni sulla base delle emozioni, soprattutto perché le reazioni potranno essere esagerate.
Sarà utile, però, chiedersi cosa si nasconde dietro all’urgenza e all’impazienza, e potrebbe esserci una sorpresa nel constatare che spesso si tratta di un misto di paura e rabbia.
Buona Luna Piena

Lascia un commento