Acquario | Settembre 2018


1a decade: 21 – 30 gennaio

2a decade: 31 gennaio – 9 febbraio

3a decade: 10 – 19 febbraio

Caro Acquario,

Non tutto si può controllare e soprattutto, come diceva qualcuno, ciò che è contenuto nell’universo è così immenso e misterioso che dobbiamo fare i conti con il fatto di non avere una risposta per tutto. Il mese, diviso tra lavoro e famiglia, sarà tutto incentrato nel farti comprendere che alcune volte è bene lasciare che le cose evolvano da sole, senza forzarle o guidarle: il rischio, altrimenti, è di renderle più ingarbugliate. Non tutto si può anticipare, nemmeno con la più ferrea pianificazione: a partire dalla seconda settimana il luogo di lavoro sarà teatro di qualche sorpresa e non è detto che questa sia per forza sgradita.

Quadro generale del mese 

Motto del mese: Il cambiamento della prospettiva non sempre dipende da noi.

Quello che si sta aprendo è un mese apparentemente più tranquillo rispetto ai precedenti: i pianeti stanno attraversando delle zone neutre per il tuo segno e questo riduce notevolmente il numero di influenze. Si tratta, però, solo di un’apparenza. Sullo sfondo, il movimento dei pianeti in dodicesima casa (Plutone, Saturno e fino all’11 anche Marte) sta apportando delle modifiche ai tuoi bisogni profondi. Questo settore dell’oroscopo, che si trova alle spalle del tuo Sole, è tradizionalmente collegato al mondo dell’inconscio e a ciò che ognuno custodisce nel proprio intimo e la stimolazione dei pianeti in questa zona del Cielo, prima che raggiungano l’apice con la congiunzione al Sole, parla di un periodo di preparazione inconscia ad un cambiamento. Si tratta di una sorta di gestazione che tu stai vivendo sovra-pensiero e di cui puoi avere sentore in qualche momento attraverso la sensazione sotterranea che qualcosa stia per accadere. Ed in effetti è così: qualcosa sta cambiando, ma avviene ad un livello così profondo e nascosto che è necessario raccogliersi in se stessi per avvertirne la sottile brezza.

La prima decade questo mese potrà rendersi conto di cosa significa la quadratura di Urano nella casa della stirpe, dei ricordi e della propria dimora. Non si tratta, per te, di un transito marginale dato che Urano, essendo il tuo pianeta, quando tocca il tuo segno lo fa in maniera molto più incisiva. Urano in quadratura ti farà prendere consapevolezza, magari attraverso un colpo di scena, che anche tu fai parte di una storia familiare: si tratta di una narrazione, che Hillman definisce “mitologia familiare”, all’interno della quale tu rivesti un ruolo ben determinato dal quale non è possibile sottrarsi. Quello che potrà a mano a mano farsi strada nella tua mente è che in qualche modo questa narrazione condivisa nasconda la tua identità e ti privi di una narrazione che tu stesso puoi scegliere e determinare sulla base dei tuoi gusti: la probabilità di “rottura” che questo transito anticipa è tutta qui. E’ una rottura che assomiglia ad un risveglio, ad una improvvisa consapevolezza di poter determinare da soli chi si è e chi non si vuole essere, ma non vuol dire per forza di cose un distacco brusco dalla famiglia o dagli affetti. Alcune volte accade, altre volte no.

“Ehi! Ma non sento mica tanto vero che sono identica alla mia trisavola solo nei difetti!”.

L’energia del clan che Urano metterà in luce un po’ alla volta è qualcosa che può sia arricchire che nascondere la tua individualità: quando Urano transita nella quarta casa uno dei compiti più forti che si avvertono è riuscire a trovare una chiave per risolvere questa tensione e molte volte questo corrisponde con un allontanamento dalla famiglia d’origine. Una delle canzoni secondo me che fotografa meglio il transito di Urano in quarta Casa è QUESTA canzone di Cesare Cremonini. A partire dal 12 Settembre Marte entrerà nel tuo segno e questo apporterà energia e carisma.

Per la seconda e la terza decade, invece, il transito più importante è quello di Giove in quadratura dalla decima casa che, nel momento in cui ha ripreso il moto diretto, ha cominciato a produrre alcune insoddisfazioni sul luogo di lavoro: una delle caratteristiche di Giove è quello mettere in evidenza ciò che normalmente resterebbe nascosto e questo a causa della sua natura espansiva. Nel corso del mese è probabile che Giove porti allo scoperto e ampli alcune dinamiche tese in ambito lavorativo. E’ probabile, quindi, che tu vada incontro ad una crescente insoddisfazione e a qualche delusione per non essere pienamente compreso e apprezzato in ambito lavorativo: chiediti se questa sensazione è sostenuta da dei fatti o se si tratta di una aspettativa per qualcosa che non hai il coraggio di chiedere. Potresti provare insofferenza, ad esempio, per il fatto di non riuscire a far accettare alcune idee o per non riuscire a veder realizzate le aspettative di crescita professionale o retributiva che hai in mente. Ricorda: la differenza tra una aspettativa e una richiesta è che tra le due la seconda ha maggiori possibilità di venir esaudita.

Saturno torna diretto: bisogno di intimità e privacy

A partire dal 6 settembre Saturno, che ha iniziato il suo moto retrogrado il 17 Aprile, riprenderà il moto diretto: quando un pianeta come Saturno si ferma e ricomincia a camminare nella direzione “normale” questo comporta sempre lo sblocco di qualcosa e la ripresa di quanto è rimasto sospeso nel periodo della retrogradazione. I periodi di retrogradazione di Saturno sono momenti che implicano uno stop e una rivalutazione delle tue regole e strutture. La parola chiave, per comprendere quale lezione è contenuta nella sensazione di blocco, è consapevolezza. La retromarcia avverrà nei primi gradi del Capricorno e quindi nella dodicesima Casa solare rispetto al tuo segno. Non è un aspetto astrologico maggiore, ma questo non significa che non abbia alcune ricadute nel settore che attraversa. Sarà interessata soprattutto la prima decade, anche se è possibile che l’effetto sia percepibile anche da chi ha altri pianeti , specie quelli personali, nella prima decade.

E’ importante capire anche se Saturno, nel tema natale della tua nascita, era retrogrado (QUI trovi un articolo sui pianeti retrogradi mentre QUI puoi calcolare il tuo tema natale: leggi bene le istruzioni!): in questo caso l’effetto sarà leggermente più forte per te perché inconsciamente avvertirai un cambio di tensione tra quello che conosci e quello che avviene fuori di te.

Per il tuo segno Saturno governa il settore dell’oroscopo collegato al bisogno di segretezza, di privacy e di spazi in cui poterti dedicare alla contemplazione. Su tratta di uno dei tuoi pianeti, assieme a Urano, e il suo transito alle spalle del tuo Sole sta preparando il tuo inconscio all’inizio di un nuovo ciclo quando, con l’ingresso di Saturno nel tuo segno, sarai pronto per assumerti nuove responsabilità rinunciando a parte della tua libertà. La retrogradazione che ha avuto inizio ad aprile rappresenta un momento in cui, raccolto in te stesso, è stato per te possibile indagare in maniera più profonda sui quesiti esistenziali, su progetti a lungo termine che per ora sono solo sogni ad occhi aperti e, anche se non è detto che tu ne abbia consapevolezza, sulla necessità di dare inizio ad una ricerca spirituale. Come anticipato il periodo retrogrado è potente per riflettere su ciò che va rivisto alla ricerca di una struttura più solida e questo riguarda il rapporto con il tuo inconscio. E’ un vero e proprio momento di catarsi durante il quale è possibile che tu abbia visto in faccia le tue paure e i tuoi demoni personali e questo, nel tuo caso, potrebbero avere il nome di “progetti incompiuti”.

Con la ripresa del moto diretto, se hai colto i suggerimenti del pianeta, è possibile a partire dal 6 Settembre renderti conto di cosa hai bisogno per realizzare, appunto, ciò che hai lasciato in sospeso: può trattarsi di un percorso di studi, oppure di una relazione, o di un lavoro che non hai osato accollarti. In ogni caso sentirai che è venuto il momento di continuare e soprattutto concludere: ciò che si trova alle spalle del Sole, infatti, parla sia del passato che del futuro. Ci descrive sia i nuovi inizi che sono in gestazione che la fine di un ciclo. E’ venuto il momento di trasformare quell’esperienza che potrebbe pesarti come un “fallimento” in un errore da cui apprendere. Vai a caccia di strumenti per migliorare e attrezzarti.

Buon lavoro e buona crescita!

 

 

(Ti ricordo che per la descrizione dettagliata degli eventi astronomici ed astrologici di Settembre e per le varie curiosità astrologiche del mese puoi seguire gli aggiornamenti sulla pagina Facebook, La Luna: mito e astrologia di Irene Zanier)

 

 


Lascia un commento