astrologia-immaginale-lupi

La Luna Piena dei Lupi (gennaio 2017)

Da quando, in quanto esseri umani, ci siamo fermati ad osservare le stelle e a cercare una corrispondenza con quanto accade qui sulla terra, gli eventi astronomici hanno da sempre la funzione di schermo proiettivo di speranze e paure.

I pleniluni invernali sono sicuramente i momenti tra i più suggestivi del nostro cielo: le fredde e oscure notti silenziose dopo la Luna Nuova, durante le quali la natura sembra immobile, iniziano a schiarirsi sempre di più fino ad arrivare al momento della Luna Piena, quando Sole e Luna in perfetta opposizione, sembrano congelare la situazione astrologica per fotografare ciò che è sospeso ed è in attesa di venir liberato. Ogni Luna Piena è speciale a modo suo dato che la danza dei pianeti porta alla formazione in cielo di uno scenario sempre diverso, a testimonianza del fatto che tutto cambia, nonostante il Cielo sotto il quale ci poniamo sia sempre lo stesso Immenso schermo a cui affidiamo le nostre speranze.

L’astrologia è uno strumento potente per avvicinarci ad un mondo interiore che prende forma attraverso i simboli planetari: ciò che conserviamo all’interno di noi (sogni, aspirazioni, stati d’animo) ha l’occasione di venir colto anche all’esterno e divenire un tema sul quale riflettere e con il quale meditare sulla propria vita: La Luna Piena, allora, congelando metaforicamente la situazione astrale, fornisce un pretesto per fermarsi in questo interstizio stellare per osservare i passi compiuti e quelli da compiere. Molto dipende dalla sensibilità e dalle esigenze di ognuno: non siamo tutti uguali e, soprattutto, non vediamo tutti il mondo allo stesso modo. La percezione della realtà, come insegnava anche Paul Watzlawick, dipende dalle immagini interiori che prendono vita attraverso il linguaggio ed è proprio attraverso il linguaggio poetico e metaforico che è possibile avvertire la presenza di una realtà più sottile e dalle sfumature lunari che prende forma davanti a noi.

Questa Luna Piena ha molto a che fare con il modo attraverso il quale comunichiamo, sia agli altri che a noi stessi.

Lo scopo reale dell’Astrologia, come Arte e come mappa Iniziatica, non è solo quello di lenire le sofferenze e rassicurare. E’ semmai uno strumento per connettere l’Io al Sè, per crescere e per trovare un filo conduttore tra ciò che è piccolo e personale e un’Esperienza aperta al trans-personale. Perché è chiaro che “Se poniamo un Dio fuori di noi, ci strapperà al nostro Sé, perché il Dio è più forte di noi. Allora il nostro Sé si troverà in grave difficoltà. Se invece il Dio si insedia nel Sé, ci sottrarrà alla sfera di ciò che è fuori di noi.”.

Il lavoro fondamentale allora, per chiunque sia realmente intenzionato a Conoscere, è cercare la Relazione tra l’Io e il Sè, tramite segni e messaggi che possono essere colti solo personalmente.

Luna Piena dei Lupi - 12 gennaio 2017
Luna Piena dei Lupi – 12 gennaio 2017

 

Durante il plenilunio la Luna raggiunge la maggior distanza astrologica dal Sole, opponendosi ad esso e guardandolo sfacciatamente dall’altra parte del cerchio zodiacale.

La Luna Piena del 12 gennaio 2017 si formerà a 22 gradi nel segno del Cancro e può essere chiamata in diversi modi, a seconda dell’elemento che si vuole mettere in luce: Luna dei Lupi, Luna Vecchia, Luna del Grande Inverno: mi è stato raccontato che è con questa Luna che era possibile, in tempi e luoghi diversi da questo, vedere le donne di conoscenza, volgarmente chiamate “streghe”, indossare vesti rosso scarlatto e bruciare incensi a base di anice, lavanda e rosmarino in modo da favorire l’armonioso scorrere delle energie.

Per capire in che modo questa Luna Piena agisca nella propria vita è utile collocarla all’interno del proprio tema di nascita, osservando in quale punto cade il 22° grado del Cancro.

La Luna si muove velocemente nel cielo e sarà lei ad avvicinarsi all’incontro con i giganti del Cielo: la prima Luna Piena dell’anno si formerà alle 12:35 nel segno del Cancro, opponendosi al Sole Capricorno largamente congiunto a Plutone, ed andrà a chiudere una particolare configurazione planetaria, chiamata Grande Croce Cardinale, formata per l’appunto da Plutone in quadratura ad Urano nel segno dell’Ariete a cui si è aggiunto Giove nel segno della Bilancia e, nella giornata del 12 gennaio, la Luna nel segno del Cancro.

L’opposizione della Luna Cancro al Sole Capricorno congiunto a Plutone andrà a risvegliare le emozioni in profondità in una dinamica sotterranea e visibile allo stesso tempo: la sensazione più forte per i prossimi giorni è che tutto sia precario e sul punto di cambiare. E questo è esattamente il messaggio che questa Luna vuole portare.
Con Plutone non si scherza. Il suo scopo è quello di scuotere le fondamenta della psiche in modo da favorire delle aperture della coscienza.
C’è un passo nel libro di Giobbe che può spiegare in maniera metaforica questo momento. Quando Giobbe, ormai stremato e agli sgoccioli della sua vita, si confronta con l’ultimo personaggio al suo capezzale, la moglie, si sente dare un consiglio che alle nostra orecchie sembra blasfemo. E’ l’Anima che si rivolge all’Ego esortandolo: “Maledici Dio e muori”. Ovvero… il passaggio può avvenire solo rinunciando alle prese di posizione su Giusto e Sbagliato, abbracciando l’esperienza nella sua totalità e muovendosi secondo un’Etica personale.
Giove in quadratura ai valori Capricorno (Sole, Plutone e, dal pomeriggio, Mercurio) da una parte rappresenta un ostacolo, dall’altra indica che è necessario osservare proprio questo enigma ed integrarlo nella propria vita, in modo da avviarsi verso una vera Autonomia.

Le tensioni con Urano in Ariete predispongono ai colpi di scena, quindi è necessario mettere in preventivo che in questi giorni alcune cose potrebbero cambiare inesorabilmente. La dinamica che si è creata tra Urano e Plutone sta lentamente modificando anche gli scenari mondiali già dal 2012: non si tratta ovviamente di cambiamenti di poco conto e, a livello personale, le vite soprattutto di chi ha dei pianeti nei segni cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno) si sta modificando in maniera abbastanza sconvolgente. Sebbene Plutone tenda a manifestarsi in maniera sotterranea e ipnotica, con Giove in quadratura nel segno della Bilancia l’energia in circolo tenderà ad essere più visibile, soprattutto a livello di reazioni.

Non sarà semplice, nelle prossime due settimane, mediare: la Luna in Cancro, infatti, metterà sul piatto della bilancia paure e sensazioni di vulnerabilità, al fine di poterle riconoscere ed integrare. Non è forte chi non cede mai, bensì chi si può permettere di crollare. Quella del 12 gennaio sarà una Luna sorretta dai pianeti nel segno dei Pesci, sebbene questo sostegno appaia paradossale: infatti sarà molto più facile essere feriti e questo testimonierà l’influenza che Chirone, il guaritore ferito, ha su tutta questa configurazione.

La Grande Croce Cardinale lavorerà anche sulla sensazione di blocco e di stasi, mettendo ulteriormente in luce l’urgenza di lanciarsi nel futuro lasciandosi alle spalle ricordi e nostalgie. Molte volte, soprattutto per chi ha molti pianeti in segni d’Acqua, il passato rappresenta anch’esso una sicurezza dato che è l’unica cosa che si conosce. Urano, in quadratura a Luna e Sole/Plutone, vi porterà a cercare una personale risposta alle sofferenze basata su una Verità più autentica e meno dipendente da mode spiritualeggiati e new-age. L’illusione offerta dalla configurazione e a cui si dovrà fare attenzione sta proprio qui: non è cullandosi in illusioni di perfezione che è possibile il cambiamento e nemmeno attraverso metodi bruschi e trancianti, bensì guardando con distacco tutto quello che arriverà in questi giorni, colpi di scena inclusi. 

Il consiglio è quello di non prendere tutto sul personale dato che ognuno reagisce al disagio a modo proprio. E’ necessario più che mai curare la propria capacità di prendersi cura di sé e delle persone che si amano.

luna_dicembre_immaginale

Luna Piena della Quercia

La Luna Piena di questo mese anticipa il solstizio d’inverno (Yule) e permette alcune riflessioni legate al ciclo di crescita e di stabilità.

Alle ore 1:06 del 14 dicembre la Luna, nel suo percorso mensile, ha raggiunto la pienezza e quindi la massima luminosità a 22 gradi dei Gemelli, in perfetta opposizione al Sole Sagittario congiunto a Saturno. Il segno dei Gemelli è legato intimamente a tutto quello che è Duale, facendo sperimentare che è possibile spostarsi da una polarità all’altra senza per questo perdere l’equilibrio. Questa Luna Piena contiene in potenza proprio questo insegnamento, ovvero che la vera stabilità non è legata alla staticità, ma al continuo adattamento agli eventi, e che per imparare cose nuove è necessario uscire dalla propria zona di confort. Ciò che è statico non ha la possibilità di cambiare dato che il cambiamento avviene nel movimento: la staticità precede il movimento ed è simbolo di tutto il potenziale che si schiuderà. Tutto questo è ben rappresentato dai Simboli di questa Luna: la Ghianda e la Quercia.

La Luna Piena è sempre un punto di maturazione di tutto il ciclo lunare precedente e, mai come in questo momento, sono importanti i temi di resistenza e stabilità. E’ Saturno, in astrologia, a rappresentare sia la stabilità che l’Autorità, anche attraverso l’applicazione della legge, e tutto quello che è connesso al concetto di limite. Saturno, per gli antichi, era la divinità che si poneva sulla soglia dell’aldilà ed era preposto al giudizio. E’ da tali caratteristiche che è derivata gran parte della sua reputazione di “maestro severo”. L’autorità vera, però, raramente è quella che deriva da imposizioni esterne, obbligando a mantenere un certo comportamento: è semmai il frutto di una scelta di auto-disciplina avendo ben chiari i propri obiettivi. La congiunzione Sole-Saturno opposta a questa Luna gemellina e sbarazzina mette l’accento proprio sulla necessità, al fine di vivere pienamente il proprio lato più sensibile, di impegnarsi in una progressiva educazione ai sentimenti, evitando di confondere gli eccessi di sensibilità con la sensibilità stessa. Il simbolo della Quercia di questa Luna parla inoltre delle radici che vanno in profondità al fine di concedere stabilità anche nel momento più freddo e buio dell’anno, prima della Rinascita della Luce di Yule.

Dal punto di vista astrologico è un Cielo estremamente ricco di aspetti, alcuni dei quali veramente positivi.

Il duetto Sole-Saturno forma un armonico trigono con Urano nel segno dell’Ariete e questo è utile per sperimentare l’autenticità delle proprie idee, vagliandole sul piano pratico e quotidiano. C’è ora la possibilità di prendere consapevolezza dei passi necessari per avviare un nuovo corso di eventi. Urano è un pianeta legato alle rivoluzioni, sia interiori che sociali,  dettate da una mutazione interiore sulla base della percezione imparziale degli eventi. E’ un aspetto legato all’autonomia, alla realizzazione e all’autosufficienza, avendo però ora la certezza di possedere tutte le risorse necessarie per cavarsela: Giove in sestile suggerisce al Sole-Saturno proprio questo.
Gran parte della consapevolezza di cui sto parlando dipende anche dalla capacità di elaborazione delle delusioni e delle ferite del passato: Sole- Saturno in quadratura a Chirone ha il compito proprio di farvi vedere che l’elaborazione e l’integrazione dei vissuti rappresentano la memoria e l’insegnamento più forti. Chirone, assieme a Nettuno, è l’unico elemento del cielo odierno ad essere nell’elemento acqueo e questo ha una enorme rilevanza sul piano delle emozioni.
E’ consigliabile, nei prossimi tre giorni, sondare con attenzione il vostro mondo emotivo, osservando particolarmente tutte quelle sensazioni che considerate sporche o sbagliate: Chirone vi renderà più sensibili e, per chi ha un tema di nascita aperto in tal senso, aumenta la possibilità di cogliere insegnamenti importanti attraverso il mondo onirico.

Questa luce lunare di fine autunno fotografa in questo istante anche la presenza di una configurazione planetaria di tensione, la croce a T formata da Plutone-Giove-Urano, che mette sul piatto della bilancia i principali temi che abbiamo incontrato in questo 2016. Questa è una configurazione veramente intensa che si fa avvertire attraverso sensazioni di urgenza dato che Giove in Bilancia tende ad espandere la necessità di cambiamento dettata da Urano, portando anche allo scoperto tutto quello che Plutone in Capricorno smuove a livello inconscio. C’è una forte sete di giustizia, sia a livello sociale che nelle vite personali. Trattandosi di transiti lenti, l’effetto si fa ovviamente avvertire prima di tutto a livello collettivo, mentre sul piano personale dipende dalla conformazione del proprio tema di nascita.

In conclusione il momento che stiamo vivendo con questa Luna Piena permette di guardare con imparzialità quello che non ci piace della nostra natura senza però giudicare questi elementi come immodificabili o terribili. La Luna in Gemelli permette di riacquistare parte del proprio animo innocente in modo da poter viaggiare leggeri, seppur con le idee ben chiare, senza perdersi d’animo di fronte alle sfide che la vita ci lancia. Non c’è niente, nella propria personalità, che non abbia una buona ragione per esistere: anche gli aspetti peggiori si sono formati nel tempo per permettere alla Quercia che siamo di raggiungere quella stabilità che permette di crescere.

 

Buona Luna Piena a tutti ^_^

 

 

astrologia_immaginale_luna_toro

Luna piena in Toro 14/11/16

“Nessuna scelta è priva di rimpianti.”
(M. Zimmer Bradley)

Luna Piena grande e luminosa come non accadeva dal 1948, si formerà nel 22° grado del Toro, in opposizione al Sole in Scorpione e rappresenterà il culmine della lunazione della Nebbia e degli Antenati.

 

Lo Scorpione è il segno della mutazione profonda: sarà solo attraversando le acque interiori che si potrà rinascere forti di una nuova esperienza.

 

La Luna Nuova del 30 ottobre, che ha dato inizio al ciclo che oggi vede la sua massima espansione, si è formata nel periodo più magico dell’anno, vicino a Samhain.
Molte tradizioni parlano di finestre temporali in cui è possibile percepire quello che è nascosto dietro il velo: la nebbia che avvolge le nostre campagne è carica di presenze del passato che serbano il ricordo di ciò che è stato.

La Luna Piena degli Antenati

Gli Antenati,  amorevoli aiutanti dell’umanità, in questi momenti si fanno sentire per agevolare il distacco: dalle cose superflue, dagli attaccamenti tossici, dalle dipendenze affettive, dalle fonti di sofferenza. E questo distacco è esso stesso molto spesso doloroso ed inaccettabile, ma è solo attraverso la morte del vecchio che è possibile nutrire il nuovo. Lo Scorpione, in cui la Luna Nuova si è formata, è il segno della mutazione profonda: sarà solo attraversando le acque interiori che si potrà rinascere forti di una nuova esperienza.
La Luna Piena si perfezionerà alle 14:53 del 14 novembre 2016, ora italiana, nel segno del Toro. Venere, il pianeta che governa il Toro, ha fatto da alcuni giorni il suo ingresso nel Capricorno e al momento della Luna Piena è completamente priva di aspetti. In astrologia quando un pianeta è privo di aspetti (isolato) diventa particolarmente forte nel veicolare il significato della posizione che riveste: l’archetipo diventa in quel momento incisivo e dominante. E il cielo di oggi sarà importante per mettere in Luce tutti i temi che il pianeta Venere veicola: sicurezza e valore di sé.
Luna e Sole, incastrati nell’opposizione, formano un duetto a sé non avendo grossi contatti con il resto dei pianeti.
E’ un momento di sospensione assoluta in cui sarà però possibile stabilizzare il proprio mondo interiore, specie quello emotivo.

Le domande più urgenti saranno quelle legate al proprio valore:

“In base a cosa io mi do valore?”
“Cos’è o chi è che decide il mio valore agli occhi del mondo?”

ed è proprio in questo che il ricordo di chi ci ha preceduto e l’esempio dato servirà da guida. Non come fonte di sterile imitazione, sebbene secondo Sant’Ignazio Di Loyola questo sarebbe già un buon punto di partenza, ma come modello di ispirazione.
Ognuno di noi maturerà una risposta diversa, calibrata sulla propria vita e sulle proprie scelte. E anche se noi siamo parte di una narrazione familiare e collettiva, non siamo solo questo.
Il nostro valore è dato dalle scelte, tema caro a Venere, e da quanto siamo disposti a rinunciare per onorarle. Astenersi dallo scegliere è impossibile, insegna Venere in Capricorno, dato che l’automatismo dell’essere umano lo porta sempre a spostarsi dalla sofferenza al benessere: ed è proprio in questa dinamica che è possibile capire che anche la non-scelta, alla fine, è una presa di posizione di cui diventare responsabili.
Il Toro è il segno di esaltazione della Luna, ovvero è uno dei segni in cui si trova più a suo agio: le emozioni si fanno stabili e il nutrimento, sia materiale che spirituale, diventa fonte di sicurezza.
Sarà importante, per le prossime due settimane, prestare particolare attenzione a come ci si nutre, sia dal punto di vista alimentare che psichico. Ci si nutre, spesso, in base a quello che si pensa di valere: una buona idea è quella di rendere sacro almeno uno dei pasti dei prossimi giorni, gioendo anche dei piaceri della tavola. Organizzando una cena romantica solo per voi, ad esempio.

In Toro  le emozioni si fanno stabili e il nutrimento, sia materiale che spirituale, diventa fonte di sicurezza.

Chirone nel segno dei Pesci, in sestile alla Luna Toro e in trigono al Sole Scorpione, indica che sarà possibile dare vita ad un cambiamento importante se saremo in grado di vedere con sincerità cosa immettiamo nella nostra vita e di cosa ci liberiamo.
Questa Luna avrà effetti più o meno incisivi a seconda della struttura del proprio tema di nascita.
Chiaramente le persone che la avvertiranno maggiormente sono coloro che hanno pianeti di nascita in Toro/Scorpione e Vergine/Capricorno. Saranno loro a beneficiare maggiormente degli influssi più armonizzanti, sebbene non senza alcune rinunce.
Per chi ha pianeti sull’asse Leone/Acquario questa Luna potrà essere vissuta con maggior tensione, ma gli effetti positivi non tarderanno a farsi sentire.
Cancro e Pesci potranno essere veicolo di cambiamento per le altre persone, mentre Ariete/Bilancia e Gemelli/Sagittario saranno i segni con maggiori probabilità di colpi di scena.